« Torna alla homepage

Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche

Quinta  edizione

Quinta edizione Torino, 10-13 maggio 2016


BANDO


Articolo 1
Sede e data
La Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione bandisce per l’anno scolastico 2015/2016 la quinta edizione delle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche che si svolgeranno a Torino dal 10 al 13 maggio 2016.


Articolo 2
Sezioni di gara
Le Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche sono articolate in tre sezioni: Lingua Greca, Lingua Latina, Civiltà Classiche.
Le prove delle Olimpiadi nazionali e delle Gare regionali (di cui al successivo art. 4) consistono:

  • per la sezione Lingua Greca, nella traduzione di un testo di prosa in lingua greca accompagnato da un commento strutturato;
  • per la sezione Lingua Latina, nella traduzione di un testo di prosa in lingua latina  accompagnato da un commento strutturato;
  • per la sezione Civiltà Classiche in un lavoro di interpretazione, analisi e commento di testimonianze della civiltà  latina o greco-latina.

Articolo 3
Scelta della sezione di gara
All’atto dell’iscrizione alle Gare regionali e alle successive Olimpiadi Nazionali i concorrenti devono indicare la sezione per la quale intendono gareggiare.
La scelta della sezione di gara alle Olimpiadi Nazionali è libera e non vincolata dalla tipologia della prova in virtù della quale i concorrenti hanno  acquisito il diritto di partecipare alle Olimpiadi Nazionali.

Articolo 4
Selezioni dei concorrenti
La partecipazione alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche è riservata agli studenti degli ultimi due anni dei Licei, iscritti nelle scuole italiane statali e paritarie. Sono ammessi a partecipare alle Olimpiadi nazionali, nel numero massimo di 60, gli studenti vincitori dei Certamina che saranno selezionati dal Comitato dei Garanti  e, nel numero massimo di 90, gli studenti vincitori delle Gare regionali di selezione preliminare, che si disputeranno in tutte le regioni italiane  il 15 marzo 2016. Le prove per ogni sezione di gara sono scelte dal Comitato Istituzionale dei Garanti per la Cultura Classica, come dettato dall’art. 7 del Regolamento.  
Saranno ammessi alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche:

  • il primo classificato in ciascuno dei Certamina selezionati dal Comitato dei Garanti e conclusi entro il 15 aprile 2016; ove i certamina si articolassero in più sezioni, sarà cura del promotore del Certamen stesso  individuare un unico rappresentante.
  • i vincitori delle Gare Regionali di selezione preliminare distribuiti sul territorio come indicato nella tabella seguente:

Regione

Concorrenti
selezionati

Abruzzo

2

Basilicata

1

Calabria

4

Campania

9

E. Romagna

7

Friuli V.G.

2

Lazio

9

Liguria

3

Lombardia

9

Marche

3

Molise

1

Piemonte

6

Puglia

6

Sardegna

3

Sicilia

9

Toscana

5

Umbria

2

Valle d'Aosta

1

Veneto

6

Bolzano

1

Trento

1

Totale

90

La Direzione generale si riserva di destinare eventuali posti vacanti.


Articolo 5
Gare regionali di selezione preliminare: requisiti di partecipazione
Possono partecipare alla Gare regionali di selezione preliminare gli studenti degli ultimi due anni dei Licei con i seguenti requisiti:

  • essere stati ammessi alla frequenza dell’anno in corso con la media di otto decimi e aver riportato una valutazione non inferiore agli otto decimi sia in latino che in greco per il liceo classico e agli otto decimi in latino per tutti gli altri licei;
  • avere conseguito le medesime valutazioni di cui al punto a) all’ultima valutazione intermedia dell’anno in corso.

Articolo 6
Comitati Olimpici Regionali
I referenti dei Comitati Olimpici Regionali, presso gli Uffici Scolastici Regionali, dovranno provvedere a predisporre tutte le procedure per consentire lo svolgimento delle Gare regionali di selezione preliminare, secondo quanto previsto dall’art. 4.
 A tal fine dovranno:

  1. raccogliere le iscrizioni dei candidati, in possesso dei requisiti dettati dall’art. 5 per la partecipazione alle Gare regionali;
  2. individuare la sede o le sedi per lo svolgimento delle Gare regionali;
  3. costituire un gruppo di esperti per la valutazione delle prove e per la scelta dei vincitori nella propria regione;
  4. provvedere all’iscrizione dei concorrenti alle Olimpiadi nazionali entro e non oltre il 4 aprile 2016, utilizzando l’apposita area riservata sul sito http://www.olimpiadiclassiche.it.

Ciascun referente regionale riceverà entro il mese di febbraio la password per accedere all’area riservata.


Articolo 7
Durata e luogo delle Gare Regionali di selezione preliminare
La prova delle Gare regionali avrà la durata di quattro ore e si svolgerà nelle sedi predisposte dai Comitati Olimpici regionali. I concorrenti dovranno presentarsi alla sede della gara entro e non oltre le ore 9.00 del 15 marzo 2016 con un documento di riconoscimento valido. La prova avrà inizio  per tutti alle ore 9.30.
Ogni tentativo di plagio o di ricorso a sussidi diversi dai vocabolari comporta l’immediata esclusione dalle Gare regionali di selezione preliminare.


Articolo 8
Iscrizione alle Olimpiadi Nazionali.
L’iscrizione alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche è gratuita.
Le domande di iscrizione dei candidati alle Olimpiadi Nazionali, ammessi in base alle procedure previste dall’art. 4, devono essere vistate dal Dirigente Scolastico prima di essere inviate ai referenti dei Comitati Olimpici Regionali del territorio di riferimento.


Articolo 9
Durata e luogo delle Olimpiadi Nazionali
La prova delle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche avrà la durata di quattro ore e si svolgerà nella città di Torino presso il Politecnico. I concorrenti dovranno presentarsi alla sede della gara entro e non oltre le ore 9.00 dell’ 11 maggio 2016 con un documento di riconoscimento valido, pena l’esclusione dalla prova.
Ogni tentativo di plagio o di ricorso a sussidi diversi dai vocabolari comporta l’immediata esclusione dalle Olimpiadi Nazionali


Articolo 10
Premi
I premi in danaro sono assegnati secondo quanto previsto dal programma annuale per la Valorizzazione delle eccellenze e secondo le modalità dettate dall’art. 8 del Regolamento.
Inoltre ai vincitori per ciascuna sezione di gara, primo, secondo e terzo classificato, verranno consegnati nell’ordine   diplomi e riconoscimenti. Il quarto e il quinto classificato, per ciascuna sezione di gara,  riceveranno un diploma di merito.
Potranno essere attribuite eventuali menzioni di merito.

Articolo 11
Scelta e valutazione delle prove
La scelta delle prove e le procedure di valutazione sono dettate dagli artt.. 5, 6 e 7 del Regolamento, consultabile sul sito istituzionale del MIUR e nello spazio www.olimpiadiclassiche.it .
Il giudizio espresso dai valutatori è definitivo e insindacabile.

Articolo 12
Aspetti organizzativi
L’accreditamento dei concorrenti sarà  effettuato il 10 maggio, a partire dalle ore 16.00 e non oltre le ore 20.00, presso la struttura alberghiera dove saranno ospitati i concorrenti che devono essere  muniti di documento di riconoscimento valido.
Il pomeriggio dell’ 11 maggio (conclusa la prova) e il giorno 12 maggio gli studenti saranno coinvolti in attività culturali, come da programma che sarà diffuso nel mese di aprile.


Articolo 13
Premiazione
La Cerimonia di premiazione avrà luogo la mattina del 13 maggio e sarà accompagnata da un evento dedicato alla cultura classica.
Tutti i concorrenti si assumono l’impegno di partecipare  alla cerimonia di premiazione.


Articolo  14
Spese di viaggio e soggiorno
Le spese di viaggio e di soggiorno degli studenti partecipanti sono a carico dell’Ammini­strazione centrale, mentre le spese degli accompagnatori sono a carico dell’Amministrazione centrale solo per gli studenti minorenni partecipanti alla fase nazionale.
Gli studenti concorrenti viaggiano e soggiornano esclusivamente sotto la responsabilità propria, se maggiorenni, o degli accompagnatori, se minorenni.

Articolo 15
Impegno dei candidati
Con la presentazione della domanda di iscrizione, lo studente accetta incondizionatamente tutte le norme del Regolamento e del presente Bando.

Roma,
IL DIRETTORE GENERALE
Carmela Palumbo