« Torna alla homepage

OLIMPIADI NAZIONALI DELLE LINGUE E CIVILTA' CLASSICHE

EDIZIONE 2015

COMITATO DEI GARANTI

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il DPR 8 marzo 1999 n. 275, "Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell'art. 21 della legge 15 marzo 1197, n. 59";
VISTA la legge 11 ge1maio 2007 n. l, in particolare l'art. 2;
VISTO il decreto legislativo 14 gennaio 2008 n. 2.1;
VISTO il Regolamento recante "revisione dell'assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei ai sensi dell'art. 64 comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133";
VISTO il decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262;
VISTO lo Schema di regolamento recante "Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimenti concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i percorsi liceali di cui all'art. l O, comma 3 del DPR 15 marzo 201 O, n. 89, in relazione all'art. 2 commi l e 3, del medesimo regolamento";
VISTA la legge 30 dicembre 2010 n. 240 in pmiicolare l'art. 4;
VISTA la legge 12 luglio 2011 n. 106, in particolare l'mi. 9 comma 3;
CONSTATATO il valore e lo spazio che le Indicazioni nazionali attribuiscono nei nuovi Licei alle lingue classiche e alle civiltà all'interno delle quali tali lingue si sono sviluppate e di cui sono segno e testimonianza;
RILEVATA la necessità di promuovere nei licei una rinnovata attenzione per la lettura e lo studio degli Autori Greci e Latini e per l'attenzione alle Civiltà Classiche nelle sue manifestazioni linguistiche, letterarie, filosofiche, artistiche e giuridiche;
CONSIDERATE la più generali finalità educative legate alla promozione e allo sviluppo della cultura classica nei percorsi di istruzione della scuola secondaria di secondo grado;
RAVVISATA l'oppmiunità di valorizzare le eccellenze nell'ambito delle discipline classiche nei percorsi di istruzione della scuola secondaria di secondo grado;
CONSIDERATA l'esigenza di aggiornare il Comitato con nuove e diversificate professionalità;

DECRETA:

ART.   l  - Per  le  finalità   indicate   in  premessa   è  costituito  il  Comitato  Istituzionale  dei Garanti per  la Cultura Classica, con compiti  di promozione e sviluppo della cultura classica nei percorsi di istruzione della scuola  secondaria di secondo  grado così composto:

Carmela Palumbo - MIUR   - Direttore    generale    per   gli   ordinamenti   scolastici   e   la valutazione del sistema  nazionale  di istruzione.
Edvige Mastantuono  - MIUR   - Dirigente  Direzione   generale   ordinamenti  scolastici  e  la valutazione del sistema  nazionale  di istruzione.
Cinzia Bearzot - Docente   di Storia Greca   presso l'Università Cattolica di Milano
Maurizio  Bettini - Docente  di Filologia  classica  presso l'università di Siena.
Luciano Canfora - Docente di Filologia  Classica  in quiescenza.
Ugo Cardinale - Dirigente scolastico in quiescenza.
Paolo Fedeli - Accademico    dei     Lincei,    docente    di     Letteratura     Latina     presso l'Università di Bari.
Franco Montanari - Docente  di Letteratura Greca presso l'Università di Genova
Giuliano  Pisani - Presidente     AICC     (Associazione      Italiana     di     Cultura     Classica), delegazione di Padova.
Giovanni  Polara - Docente  universitario di Letteratura Latina in quiescenza.
Stefano  Quaglia - MIUR- Dirigente amministrativo presso  l'Ufficio scolastico regionale per il Veneto.
Renzo Tosi - Docente  di Lingua e Letteratura Greca presso  l 'università di Bologna.
Mauro Tuili - Presidente della Consulta   universitaria del Greco.

ART. 2- Il Comitato Istituzionale dei Garanti  per la Cultura  Classica  avrà il compito  di:

•    Definire   le  linee  generali   d'azione  per  la  promozione  e  lo  sviluppo della  cultura classica  nella scuola  italiana.
•     Sviluppare e  diffondere l'analisi  e  la  riflessione   sulle  Indicazioni  Nazionali  per  i nuovi  Licei in relazione ali 'insegnamento delle lingue e civiltà  classiche.
•    Valorizzare e curare  la diffusione tra gli studenti  e i docenti  di iniziative finalizzate a potenziare le eccellenze nell'ambito dell'insegnamento delle lingue e delle civiltà classiche.
•    Formulare proposte  per l'attività di formazione e aggiornamento in servizio destinate ai docenti  di Lettere,  in particolare del settore classico  nonché  alla formazione iniziale e al TFA dei docenti  stessi.
•    Favorire   il  nuovo   instaurarsi  di  un  proficuo   rapporto   organico   fra  le  istituzioni scolastiche e le Università ed eventuali  altri soggetti, pubblici  e privati,  impegnati in attività  di ricerca,  sostegno e studio  delle lingue e civiltà  classiche, anche  in un'ottica di orientamento universitario.
•    Promuovere  e sostenere  la creazione  di reti territoriali  fra i  Licei che prevedono  lo studio  delle   lingue   e  civiltà  classiche,   anche   in  raccordo   con  le  Associazioni disciplinari e di settore.
•    Sostenere   i   Certamina   di   carattere   linguistico   e  culturale   in  ambito   classico, favorendone  l 'integrazione  mediante  la  pmiecipazione  alle  Olimpiadi di  lingue  e civiltà classiche, come di seguito specificate.
•    Offrire  al  Comitato   Tecnico   Operativo  precise  indicazioni   per  l'attuazione  delle Olimpiadi di lingue e civiltà classiche in merito ai seguenti aspetti:

o     Scelta  dei generi, degli autori, delle caratteristiche  generali e delle specificità linguistiche delle prove;
o     Definizione  dei  criteri  generali  di  valutazione  e delle  linee  guida  alle  quali dovranno attenersi nella selezione degli elaborati migliori i nuclei di correzione dei Comitati Olimpici Regionali e il Comitato Tecnico Operativo;
o     Individuazione  dei  vincitori  delle singole  sezioni,  entro  le rose proposte  dal
Comitato Tecnico Operativo;

ART. 3 - La  presidenza  del  Comitato  Istituzionale  dei  Garanti  per  la  Cultura  Classica  è affidata  al  Direttore  Generale  per  gli  ordinamenti  scolastici  e  la  valutazione  del  sistema nazionale di istruzione Dott.ssa Carmela Palumbo

ART. 4 -   I componenti  estranei  all'Amministrazione scolastica,  ai fini  del rimborso  delle spese di viaggio e soggiorno sono equiparati ai dirigenti.

ART. 5 - La partecipazione  al Comitato Istituzionale dei Garanti per la Cultura Classica non comporta alcun compenso.

ART.  6 - Le  funzioni  di  segreteria  saranno  assicurate  dall'Ufficio I  di  questa  Direzione generale che curerà le attività di supporto organizzativo e amministrativo.