« Torna alla homepage

 

Oggetto: Promozione della cultura classica. Bando delle “Olimpiadi Nazionali di lingue e civiltà classiche”, terza edizione a.s. 2013/2014.

 


Questa Direzione Generale ha emanato il Bando per la terza  edizione delle Olimpiadi Nazionali  delle lingue e delle civiltà classiche, così come previsto dal Regolamento (Prot. 0006240- 20 novembre 2013).
Le  Olimpiadi Nazionali avranno luogo a Palermo   dal  5 maggio all’8  maggio 2014 e saranno una  occasione  di incontro e di confronto  per  i ragazzi, i docenti e i dirigenti delle Istituzioni  scolastiche.
Si invitano, pertanto, le SS.LL. a dare la massima diffusione dell’evento nel territorio di propria competenza.
Si invitano, inoltre, le SS.LL. a seguire le procedure per le selezioni regionali e  l’iscrizione dei concorrenti alle Olimpiadi, come specificato  nel Bando.

Si ringrazia per la collaborazione.


IL DIRETTORE GENERALE Carmela Palumbo - Prot.   0000929, 05/02/2014

 

Regolamento   delle Olimpiadi Nazionali di lingue e civiltà classiche, terza edizione, Palermo 6-9 maggio 2014 (nota MIUR del 20 novembre 2013)


Nel quadro delle azioni per la Promozione e lo sviluppo della Cultura classica, questa Direzione Generale, ha emanato il Regolamento   per la terza edizione delle  Olimpiadi Nazionali  delle lingue e delle civiltà classiche che si svolgeranno dal 6 al 9 maggio 2014  nella città di Palermo.  

Alle prime due edizioni (Venezia, 24-27 maggio 2012 e Napoli 28-31  maggio 2013), che si sono svolte sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, hanno partecipato centinaia di studenti, selezionati attraverso i numerosi certamina che si sono disputati in tutte le regioni  del Paese.

Il regolamento della terza edizione prevede per  la selezione dei finalisti un duplice percorso. Il primo per il tramite dei certamina selezionati e validati dal Comitato dei Garanti,  che saranno resi noti nel sito www.olimpiadiclassiche.it,  e il secondo attraverso una selezione regionale  che si svolgerà, il 7 marzo 2014,  in tutte le regioni d’Italia, organizzata dai Comitati Olimpici regionali per la cultura classica,  istituiti presso ciascuna Direzione Scolastica Regionale. Le prove saranno scelte dal Comitato dei Garanti per garantire lo svolgimento di prove nazionali.

La selezione regionale prevede, come per le Olimpiadi nazionali, tre sezioni di gara. Lo studente, in possesso dei requisiti previsti dal bando, dovrà esprimere la propria opzione all’atto dell’iscrizione alle selezione regionale. Gli elaborati saranno corretti e valutati da un Comitato di correzione, istituito presso ciascun Comitato Olimpico regionale, che  stilerà una graduatoria per individuare  i concorrenti  che parteciperanno alle Olimpiadi Nazionali di Palermo.

Ciascun Comitato Olimpico regionale potrà  iscrivere alle Olimpiadi nazionali un numero di studenti congrui per regione, calcolato da  questa  Direzione generale  sulla  base degli alunni iscritti alle scuole statali e paritari in  ciascuna regione e dei licei.  

Per la comunità scolastica le Olimpiadi Nazionali, che vengono bandite  tutti gli anni, rappresentano una occasione per valorizzare e supportare,  sul piano culturale  e didattico, l’impegno di studenti, docenti e dirigenti scolastici per la promozione e lo sviluppo della Cultura classica.

Il progetto, sostenuto da insigni studiosi, che costituiscono il Comitato istituzionale dei Garanti per la cultura classica, mira a rinsaldare il rapporto, l’interazione e il confronto tra il  mondo accademico e la scuola. Una delle condizioni irrinunciabili  per  rinnovare, nei licei, i percorsi didattici e le metodologie per lo studio del mondo classico, delle sue lingue, della sua letteratura e della  sua storia e sulle sue prospettive. 

Al successo delle Olimpiadi Nazionali  delle lingue e delle civiltà classiche concorrono diversi soggetti: i docenti di classe, i dirigenti delle Istituzioni scolastiche, i soggetti promotori dei certamina. A tutti loro va riconosciuto il merito della preparazione e  selezione dei  candidati in grado di affrontare le prove nelle tre sezioni di gara, traduzione dal greco o dal latino con commento e interpretazione, analisi e commento di testimonianze della civiltà  latina o greco-latina (Regolamento, art. 6). Pertanto le diverse fasi, che precedono la manifestazione conclusiva e  la selezione dei concorrenti per le Olimpiadi nazionali, sono decisive.

A tal fine si invitano  le SS.LL. a sollecitare i Comitati Olimpici Regionali di cultura classica, costituti e già operanti presso gli USR,  affinché avviino tutte  le   azioni necessarie  per:

  • predisporre, in accordo e con il supporto  di questa Direzione generale, lo svolgimento della gara nazionale in ciascun  territorio  di propria  competenza;
  •  predisporre le procedure per l’iscrizione dei concorrenti vincitori dei certamina,  riconosciuti dal Comitato dei Garanti, e che saranno pubblicati nel sito www.olimpiadiclassiche.it ;
  • istituire un Comitato di correzione regionale per la correzione e la valutazione della prova nazionale svolta in ciascuna regione, con le modalità stabilite dal Comitato Olimpico regionale presso ciascun  USR; 
  • predisporre modalità e tempi  per far confluire i dati degli studenti vincitori dei certamina e della prova nazionale a questa Direzione Generale, nel rispetto delle scadenze e delle procedure indicate dal Bando delle Olimpiadi Nazionali  delle lingue e delle civiltà classiche di prossima emanazione.  

Si pregano le SS.LL. di dare diffusione della presente nota alle Istituzioni scolastiche interessate del territorio di competenza, tenendo comunque conto che la stessa verrà inserita nel  sito web  del MIUR.

Si ringrazia per la collaborazione.

IL DIRETTORE GENERALE Carmela Palumbo - Prot. n. 0006250- 20 novembre 2013